Lampedusa naturalmente ricca

Tra gli animali, oltre ai numerosi conigli selvatici neri, vivono a Lampedusa dei rari coleotteri della specie Julodis onopordi lampedusanus, tipici dell'Africa e mai rinvenuti in altre zone d'Italia. Mentre è ormai estinto un piccolo cervo simile a quello sardo, introdotto sembra dai principi Tomasi, un cui discendente è conosciuto ai giorni nostri per aver scritto il romanzo "Il Gattopardo". Vivono sull'isola anche due serpenti: il Macroprotodon cucullatus e il Malpolon monspessulanus insignitus. Ambedue velenosi e tipicamente nord-africani, non sono pericolosi per l'uomo perché hanno i denti veleniferi molto all'interno della bocca. Velenoso e di origine africana anche un ragno: il Latrodectus tredecimguttatus.




Primi Sui Motori